Quinto di Sarni an overview (1)

Il Quinto di Sarni è un piccolo settore localizzato nel nord galattico, nel Segmentus Ultima.
Contiene numerosi quadranti e sottosettori, e anche se formalmente tutti sono soggetti al governo del reggente, la realtà è molto variegata. I territori nel nord del settore sono stati colonizzati per primi e per più a lungo hanno risentito dell’impronta civilizzatrice dell’Imperium, mano a mano che ci si allontana lungo i raggi della mappa del Quinto i territori diventano più selvaggi e inesplorati. Alcune aree di spazio non sono mai state registrate sulle mappe astrali, mentre altre sono ancora isolate o solo raramente visitate. I confini occidentali del Quinto sono stati ampliati solo di recente e stanno rivelando il loro pericoli e tesori alle spedizioni che osano avventurarsi fino a lì.

Il potere del Reggente si basa sulla sua capacità di mantenere l’ordine e di garantire le decime imperiali. Poiché il Quinto è rimasto per lunghi periodi isolato e lontano dal controllo centrale dell’Imperium, sono nati diversi centri di autorità che hanno vicariato l’assenza di un reggente. Il primo reggente ed i suoi discendenti hanno dovuto fare i conti con questi uomini ed istituzioni nell’esercitare l’autorità del Trono d’Oro sul Quinto di Sarni.

Aquila Prime ed Otto Regni sono i territori più antichi del Quinto. Il pianeta Praetoria, capitale di Aquila Prime, ospita il monumento che celebra l’arrivo di Sarni il Magnifico, anche se al giorno d’oggi il collegamento con l’immaterium che portò la flotta del Lord Militante non è che un ricordo. I mondi di questi sistemi vennero fortificati dai guerrieri che accompagnavano la riconquista, che vi fondarono casate nobiliari dedicate al governo ed all’amministrazione dei pianeti. Anche negli anni più bui e remoti la relativa vicinanza dei mondi permise di mantenere le comunicazioni locali, anche se con flotte limitate allo spazio reale, e con esse il ricordo dell’Imperium. Al tempo stesso però le casate nobiliari, sempre pronte a soccorrersi quanto a farsi reciprocamente a brandelli, svilupparono una fiera indipendenza e ancora oggi sono numerose le eccezioni e gli emendamenti alla volontà del reggente quando si tratta degli Otto Regni.

Le Casate Guerriere, immagine tratta dalle Navate della Gloria

Otto_Regni_1.jpg

Nei momenti di maggior difficoltà, dove alla distanza dell’Imperium si sommavano le tensioni interne tra i vari pianeti, l’Ecclesiarchia diventò un sostituto dell’Administratum.
Dal pianeta Morandan VII,mondo Cardinale situato negli Otto Regni, si diffondono gli editti del Basileus Imperialis che è la maggiore autorità ecclesiarchica del Quinto di Sarni. Con il trascorrere dei secoli e con la necessità di far fronte alle minacce interne ed esterne il ruolo del Basileus è spesso stato quello di mediatore e consigliere, ma anche di primo attore quando i possedimenti dell’Ecclesiarchia sono stati minacciati direttamente.
Prima che venisse assegnato il titolo di Reggente era tradizione per i più importanti rappresentanti del Quinto di Sarni riunirsi in presenza del Basileus per prendere decisioni comuni, ed anche la nomina o l’investitura sui diversi sistemi o mondi era affidata alla benedizione del Basileus.

Morandan, Spianata del Giubilo
Morandan_1.jpg

Quando venne nominato il primo reggente il riconoscimento del suo ruolo non avvenne senza contrasti: nel 805M39 le truppe del reggente, Joseph Pastorius, conquistarono e saccheggiarono Morandan VII per sensibilizzare il Basileus sull’importanza della nuova nomina imperiale.
I reggenti successivi hanno mantenuto con il rappresentate dell’Ecclesiarchia un rapporto più disteso , anche se il ruolo di guardiani dello status quo imperiale e quindi dell’ortodossia non sempre è bastato a disinnescare i conflitti che sono sorti in varie parti del Quinto tra la Reggenza ed il soglio cardinalizio.

Quinto di Sarni an overview (1)

Quinto di Sarni Urzilla Urzilla